Dott. Domenico Chirico

Psicologo, Psicodiagnosta

Roma, 29 Maggio 2020

Hai l’ansia?

Ti senti stanco ancor prima di cominciare la giornata?

É un periodo “NO” e non sai cosa fare?

O più semplicemente, i tre mesi scarsi di quarantena hanno riscritto le tue priorità e quindi ora stai cercando di ritrovare un equilibrio che sembra essere perso?

Non avere paura, non credere di essere il solo a sentirti in questa situazione.

Esistono degli esercizi psicofisici che possono garantirti l’aumento del benessere emotivo e fisico.

Eccoli qui!

  • La prima cosa da fare per stare meglio è l’attività fisica. Non puoi prescindere da questo. Sarebbe come pretendere che la nostra macchina continui ad essere perfetta senza averle mai fatto fare una revisione, e senza averla mai usata nella maniera adeguata. Non puoi spingere, per esempio, una Panda a 300 all’ora. E viceversa, non puoi pretendere che una Ferrari mantenga sempre le stesse prestazioni se non l’hai mai fatta revisionare. Il tuo corpo è una macchina, seppur biologica, e ha determinate regole di funzionamento. La devi allenare in maniera adeguata per poter ottenere dei risultati soddisfacenti. Ascolta un esperto del settore, e comincia ad allenare il tuo corpo. Ne sarai felice!
  • La seconda cosa da fare è avere una sana e corretta alimentazione. Come ti sentiresti se cominciassi a mangiare sempre lo stesso alimento? Sicuramente dopo poco tempo diventeresti intollerante. E cosa accadrebbe se iniziassi a nutrirti con del cibo che non può apportare il giusto valore nutrizionale alla tua dieta? Ti sentiresti stanco e senza forze. Infine, come reagiresti all’idea di non poter più mangiare il piatto che preferisci e al quale non vuoi proprio rinunciare? Ti arrabbieresti sicuramente. La dieta alimentare è fondamentale per dare energie al corpo e alla mente. Scopri quali sono le tue esigenze nutrizionali, e comincia ad essere felice, partendo da una sana alimentazione!
  • Stai il più tempo possibile insieme alle persone a cui vuoi bene e che ti fanno sentire accettato per quello che sei. Non possiamo prescindere dalle relazioni umane ed emotivamente significative, siamo “programmati” per vivere insieme agli altri e non possiamo non prendere in considerazione che la natura stessa ci ha dotati della socialità per aumentare le chance non solo di sopravvivenza, ma soprattutto di felicità! Se ti circondi di persone a cui vuoi bene, che ti stimano, che riempiono la tua vita, non soltanto viverai più a lungo, ma anche meglio. Stai con gli altri a cui vuoi bene, e vivrai meglio!
  • Allena il tuo cervello. Fai cose sempre nuove, ripetiti il meno possibile. Cerca sempre di coltivare le tue passioni. Non avere paura di seguire i tuoi sogni. E soprattutto non temere di sbagliare, e quindi di cominciare. Il cervello può essere considerato un muscolo, che quindi deve essere allenato. Ascolta musica, suona, canta, studia, formati, gioca, riposati nella maniera giusta. Fai tutto ciò che può servire a mantenere il tuo cervello attivo e giovane. La tua mente rimarrà attiva e serena, così che la tua vita non soltanto migliorerà, ma soprattutto si allungherà.
  • Donare è un esercizio spirituale difficilissimo. Non soltanto i soldi, ma il proprio tempo, la propria competenza, la propria opinione. Donare ciò che ci rende unici e irripetibili senza nulla chiedere in cambio è un gesto che rende felici. Se ci pensiamo un attimo, regalare non fa bene a chi riceve, ma soprattutto a chi dona. Sapere di essere capaci e in grado di aiutare il prossimo ci fa sentire non soltanto adeguati ed eticamente corretti, ma soprattuto ci fa sperare che quando saremo noi a dover aspettare l’aiuto incondizionato dell’altro, questo verrà. Aiutare ci da la speranza e fiducia che il prossimo non è soltanto un’ombra che passa accanto a noi, ma soprattutto una persona reale che può davvero cambiarci la vita!
  • La mindfulness è la pratica della meditazione che più viene studiata. Poter avere del tempo da dedicare a noi, rimanendo focalizzati sul tempo presente, senza avere paura dei nostri pensieri e sentimenti, è una pratica che sicuramente può aiutarci a vivere e sentirci meglio. Apprezzare le piccole cose quotidiane, lasciare andare i giudizi negativi su noi stessi, credere che gli altri non siano tutti sbagliati, sono solo alcune delle caratteristiche che formano la pratica della meditazione. Il tema è vasto, profondo e assolutamente variegato. Va detto comunque che fa sicuramente bene potersi dedicare del tempo per meditare e acquisire così degli strumenti che possono migliorare la nostra vita di tutti i giorni.

Queste semplici pratiche, se adottate in maniera adeguata alle proprie esigenze e possibilità, anche grazie alla consulenza dei vari esperti, possono sicuramente aumentare la qualità della vita, renderci più felici e migliorare le nostre prospettive per il futuro!