Dott. Domenico Chirico

Psicologo, Psicodiagnosta

Roma, 22 Giugno 2020

Si racconta che nel lontano Medioevo, tre muratori stavano lavorando duramente in una costruzione, sotto il sole caldo e senza un attimo di sosta. Un mercante, in cerca di ristoro, passò di lì, e avvicinatosi ai tre,chiese cosa stessero facendo.

Il primo muratore, concentrato nel lavoro, con il sudore che gli scendeva nella testa, rispose: “Sto tirando su un muro.”

Il secondo muratore, anche se meno arrabbiato, rispose con un profondo sospiro:
“Io sto costruendo una cattedrale.”

Il terzo muratore, rispose con un viso radioso: “Io sto costruendo la casa del signore.”

Lo stesso lavoro, tre visioni diverse.

Uno si preoccupava del “qui e adesso” ed era alle prese col suo lavoro

l’altro si preoccupava del “da qui in poi” ed era impegnato nel suo mestiere

l’ultimo conosceva l’eternità ed era preso dalle sue passioni.

Stesso fatto. Tre vissuti diversi.